Opzione nella legge


opzione nella legge

Per l'esercizio della facoltà di opzione gli assicurati devono rispettare due condizioni: 1 non aver maturato 18 anni di contribuzione alla data del 31 dicembre ; 2 vantare almeno 15 anni di contribuzione di cui almeno 5 nel sistema contributivo cioè successivi al 31 dicembre Per effetto dell'entrata in vigore della Legge Fornero dal l'Inps distingue ulteriormente a seconda se i requisiti per l'esercizio della facoltà di opzione sopra descritti siano opzione nella legge perfezionati entro il La tavola seguente offre, pertanto, un utile riepilogo dei requisiti per l'esercizio dell'opzione per il sistema contributivo.

I vantaggi L'esercizio dell'opzione al contributivo consente ai lavoratori nel sistema misto di guadagnare una prestazione pensionistica alle medesime regole dei lavoratori assicurati successivamente al 31 dicembre In tal opzione nella legge l'applicazione delle regole contributive potrebbero dar luogo ad una prestazione di importo superiore a quella opzione nella legge con il sistema misto.

opzione nella legge

Pertanto, ad esempio, non è possibile tramite l'opzione guadagnare l'uscita a 63 anni e 7 mesi e 20 anni di contribuzione ed un assegno pari a 2,8 volte il valore dell'AS come previsto per i lavoratori iscritti a forme di previdenza obbligatoria dopo il Irrevocabilità dell'opzione L'opzione per il calcolo contributivo è, di regola, irrevocabile con le seguenti precisazioni: 1 se la facoltà di opzione è esercitata al momento del pensionamento, le Sedi INPS sono tenute a rilasciare il opzione nella legge calcolo della pensione con il sistema contributivo e con il sistema misto e, qualora il soggetto scelga il sistema contributivo, tale scelta è da considerarsi irrevocabile; 2 se esercitata dal lavoratore nel corso della vita lavorativa senza essere finalizzata, in quel momento, all'accesso a pensione, l'opzione è irrevocabile a partire dal momento in cui il lavoratore riceve, successivamente all'opzione, una retribuzione eccedente il massimale il cui imponibile previdenziale viene abbattuto al massimale stesso.